Nel 2015 le statistiche dell’ISTAT riguardo gli universitari lavoratori segnalavano un grande calo delle unità:
infatti gli studenti che frequentano l’università e lavorano erano scesi, in poco più di dieci anni, del 51%.

Molto probabilmente, tu, come tanti altri non lavori perchè altrimenti rischi di: finire fuori corso.

Iscriverti all’università è una scelta che ti cambia la vita

Quello che non ti hanno mai detto è che la vita cambia da subito:
orari diversi, la pressione delle scadenze, nuovi amici e nuova routine.

 

Di solito ci si divide in due macro categorie: i fuori sede e i pendolari.
Voglio concentrarmi sui fuori sede.

La vita da universitari è costosa vero?

Fin da subito ci si accorge della grande spesa che c’è dietro al proprio sostentamento.
Nei casi in cui i propri genitori non riescano ad aiutarci economicamente ci si rende immediatamente conto dell’impossibilità di poter spendere,
specialmente durante le rare volte fuori sessione che potresti anche aver tempo per uscire di casa.
Libri, tasse, affitto, abbonamento mezzi e chi più ne ha ne metta!

 

Hai mai pensato di cercarti un lavoro?

Quasi sicuramente starai pensando “si cosa credi che non ci avevo pensato, ma guarda questa…”!
Lavorare e studiare non è facile:
tantissimi ragazzi e ragazze che partecipano attivamente alla propria vita universitaria faticano
a trovare il tempo e le energie per portare avanti due carriere contemporaneamente.
Se ti propongono un orario full time come fai con lo studio e con le lezioni?

E’ un bel problema, perchè avere qualche soldo in tasca guadagnato da te da non dover chiedere ai tuoi genitori farebbe comodo no?

Lavorare durante l’università aiuta maggiormente a trovare quella autonomia graduale che dovrebbe aiutarci ad uscire dalla comfort zone genitoriale, nonché a iniziare a comprendere come gestire nel concreto la nostra vita.

L’animazione come soluzione

Fermo ! Non prendere sotto gamba questa soluzione e prova ad ascoltarmi:

  1. Hai bisogno di un lavoro con orari flessibili, giusto?

La flessibilità ti aiuta a rendere meglio in entrambi i campi, senza lasciare indietro lo studio.
Fare l’animatore significa lavorare nei giorni e nei momenti in cui ti viene richiesto,
dopo aver concordato la propria disponibilità a seconda del periodo che si sta passando.

Ti trovi nel bel mezzo della sessione d’esami?
Puoi chiedere di non essere impiegato negli eventi senza che questo abbia conseguenze negative nella vostra situazione lavorativa.

 

2. Hai bisogno di prendere delle pause dallo studio,
divertendoti e facendo qualcosa che non ti faccia pensare agli esami dell’università?

Ogni evento è diverso. Hai sempre l’opportunità di conoscere gente nuova, realtà diverse dalla tua. E poi la base è una sola: il Divertimento,
se non ti diverti tu in prima persona, come si possono divertire gli altri?

Guadagnarsi da vivere, o comunque riuscire a coprire almeno parte delle proprie spese in autonomia, aiuta sempre più a trovare i propri spazi, affina i propri gusti e le proprie capacità decisionali.

 

Fare l’animatore è un lavoro dinamico, per giovani.
Richiede idee e voglia di divertirsi e divertire.

 

Ti sembra fuori portata?
La timidezza o l’inesperienza fanno pensare che non si possa essere adatti a fare un lavoro del genere.
Niente di più falso: come la maggioranza degli impieghi è una cosa che si apprende,
e noi, Creatori di Sorrisi.net, offriamo una formazione passo passo che ti permette
fin da subito di essere in grado di portare a termine degli eventi.

Il lato umano e quello emotivo, poi, sono tra gli aspetti principali di questa esperienza:
la coesione che si crea tra i gruppi di lavoro, anche a livello interregionale,
e la gioia che si crea nelle persone che partecipano agli eventi diventa quasi tangibile.

Le varie proposte lavorative che potete trovare da noi permettono di crearsi una carriera diversificata:

cosa intendo?

Clicca qui e scopri come fare per avere più informazioni!

 

Ps: Se vuoi scoprire come guadagnare davvero con il divertimento,
leggi quest’articolo e scegli di diventare il Regista della tua Vita, anche in senso economico 😉

 

Comments