Ti sei mai chiesto perchè tu mandi tanti curriculum ma ricevi pochissime risposte?

Prova ad immaginare le Risorse Umane di qualche grande azienda come sono invase da decine e decine di curriculum tutti uguali.
Sai tante aziende come scelgono tra un curriculum e l’altro?
Totalmente a caso.

Sì, proprio a caso, ma come biasimarli quando
non c’è alcuna differenza tra un curiculum e l’altro!

Il curriculum è il nostro biglietto da visita lavorativo
eppure nella maggior parte dei casi non esprime alcun tipo di personalità!

Se vuoi davvero diventare un animatore o se vuoi comunque davvero prendere in mano la tua vita dandoti una mossa,
inizia a fare le cose fatte bene.
Come mi dice sempre la mia nonna, o le cose si fanno bene o non ha senso farle.

Sai quanti ragazzi vogliono partire per una stagione turistica estiva
o vogliono iniziare a lavorare come animatori per eventi?
Tantissima gente lo vuole fare, allora

perchè qualcuno deve scegliere il tuo curriculum piuttosto che quello di un altro?

Lascia che ti racconti la mia storia…

A 17 anni ebbi per la prima volta la necessità di crearmi un curriculum.

Mi era venuta la bizzarra idea di presentarmi ad un colloquio per ricerca animatori e quindi c’era bisogno che inviassi per mail il mio curriculum. C’era solo un piccolo problemino: io non avevo un curriculum.

Andando contro la mia “confort zone” all’epoca davvero molto estesa,
decisi di accedere al sito internet “Europass”, dove ti seguono passo passo nella stesura del cv, e a quel punto:

ALLARME CURRICULUM! Cosa ci scrivo?

Non avevo mai fatto esperienze del genere, nemmeno il grest o i centri estivi! Quindi
come avrebbero mai potuto essere interessati a me? E poi dai,
che senso aveva mandarlo se non avevo niente da scriverci?

Stavo già per mollare tutto quando mia mamma mi bloccò e
mi disse che non dovevo farmi problemi,
perchè per l’età che avevo non avrei avuto esperienza per nessuna proposta di lavoro!

Ci ho riflettuto ed effettivamente aveva ragione!
Non è che ero scarsa in questo settore, è che non avevo avuto ancora l’occasione di fare esperienze,
ma era comprensibilissimo!

Per cui decisi di continuare a compilare il curriculum con le poche informazioni ed esperienze che avevo,
ma almeno erano veritiere.

Oltre alla classica compilazione del curriculum, sempre mia mamma mi disse:
“Vista la poca competenza

scrivi due righe per distinguerti!

Anche se mi imbarazzava l’idea di scrivere una lettera,
perchè mi sembrava “da bambini” farlo, decisi di ascoltare mamma,
da molto più tempo di me nell’ambiente lavorativo,
così decisi di preparare una mia Presentazione Personale.

Non fraintendermi;
non intendo un racconto della mia vita o la spiegazione del mio colore preferito, intendo
un breve testo in cui parli dei tuoi desideri, dei tuoi sogni
e di quelli che vorresti fossero i tuoi obiettivi.

Inoltre, scrissi anche spiegando quali erano le aspettative che avevo da quell’agenzia,
che cosa mi sarebbe piaciuto fare e che cosa ero disposta a fare.

La ragazza che si occupava del reclutamento mi chiamò il pomeriggio stesso congratulandosi con me.
Mi disse che l’aveva molto colpita la mia voglia di fare,
di mettermi in gioco e la determinazione che avevo mostrato;
mi disse inoltre che non vedevano l’ora di vedermi e che addirittura
i titolari si complimentavano con me!

Vedi, a volte basta poco per distinguersi, per fare la differenza e per essere notati.
Lascia perdere la paura del giudizio,
fare qualcosa in più ti farà sempre guadagnare qualcosa!

 

Ti riassumo quindi,

i 5 step per realizzare un curriculum completo ed efficace e che farà si che ti chiameranno subito:

  1. Sii sincero in quello che scrivi all’interno del curriculum

    Ricordati che il tuo cv deve rappresentarti al massimo,
    quindi non aggiungere doti o esperienze perchè pensi ti possano aiutare a fare bella figura.
    La sincerità ripaga sempre.

    E’ molto meglio ricevere un curriculum “povero” di contenuti
    ma con dati reali piuttosto che uno lungo 5 pagine ma con tutti dati inventati.

  2. Inserisci una tua foto professionale

    Lo so, forse questo consiglio ti sembrerà scontato, ma credimi non lo è.
    Io mi occupo del reclutamento del personale e ogni mese vedo dozzine di curriculum di ragazzi a cui allegano selfie, foto modificate o addirittura con linguacce e cose simili.

    Ricordati che anche se ti stai presentando per diventare un animatore,
    non significa che non tengano conto della professionalità, anzi.
    Serietà, precisione e cura sono alcuni dei requisiti che sicuramente devono trapelare da qualsiasi curriculum.

  3. Se hai esperienze, allega le lettere di raccomandazione

    Devi sapere che, proprio per il discorso che facevamo prima,
    qualsiasi persona può inventarsi quello che vuole.
    Per questo motivo tu devi essere più chiaro possibile!

    Se hai già delle esperienze nel campo dell’animazione o in qualsiasi altro,
    fatti fare dai tuoi ex-titolari delle lettere di raccomandazioni.
    Questo permetterà all’agenzia di prenderti sul serio,
    di comprovare la veridicità di quanto scritto nel curriculum e soprattutto di avere dei giudizi sul tuo conto!

  4. Scrivi una tua lettera di presentazione!

    Questo a mio parere è il consiglio più importante di tutti.
    Prova a immaginare quanti curriculum possono arrivare ad un’agenzia che cerca animatori, dozzine e dozzine.
    La maggior parte delle quali sono tutti uguali.

    Su che basi un’azienda dovrebbe scegliere te piuttosto che un’altro?
    Scrivere una lettera di presentazione dimostra impegno,
    voglia di fare e tanta determinazione!

    Come si scrive una lettera di presentazione?
    – Breve presentazione su di te (nome, cognome, età, cosa fai al momento)
    – Elenca i tuoi desideri, i tuoi sogni e i tuoi obiettivi
    – Spiega perchè ti stai proponendo per questa candidatura (cosa ti spinge a proporti?)
    – Spiega che cosa vorresti ottenere da questo lavoro
    – Spiega che cosa ti aspetti dall’agenzia alla quale ti stai presentando

  5. Ricontrolla tutto e Premi Invio!

    Hai inserito solo informazioni vere e reali,
    hai messo una tua foto in cui ti si vede bene e risulti professionale,
    hai allegato al curriculum eventuali lettere di referenze e infine
    hai allegato anche la tua lettera di presentazione.

    Una volta che hai fatto tutte queste azioni ti resta solo da premere INVIO.
    A questo punto, fermati un attimo e
    fatti i complimenti per aver preso la situazione mano,
    per aver smesso di perdere tempo e
    per esserti avvicinato di un passo al tuo sogno: Diventare un ANIMATORE.

Hai deciso di ascoltare i miei consigli?
Che ne dici di alzarti dal divano e di iniziare a fare qualcosa?
Avresti sempre voluto entrare a far parte del mondo dell’animazione ma non sapevi come fare?

Manda il tuo curriculum (fatto come si deve) a curriculum@creatoridisorrisi.net oppure clicca qui e preparati ad iniziare uno dei percorsi più belli della tua vita! Ti aspettiamo!

 

 

Commenti