“Quando avevo la mia agenzia capitavano delle volte in cui mandavo in stagione dei ragazzi alla prima esperienza, anche non particolarmente portati per il lavoro dell’animatore, e ogni volta che dovevo andare a parlare con il direttore mi preoccupavo, ma sai cosa mi succedeva spesso e volentieri?

I direttori erano contenti perchè “Il ragazzo è educato”. Ma quindi oggi,

per fare gli animatori basta essere educati?

Quando facevo animazione io era un criterio dato per scontato; se non coinvolgevo le persone, se non le facevo ridere mi mandavano a casa!” P.R.

 

Paolo Ruffini lo conosciamo tutti,  è un noto attore, comico e regista italiano. E come ogni grande personaggio, il suo passato ha visto una fantastica parentesi, anche dal punto di vista imprenditoriale, nel mondo dell’animazione! 🙂

Per questo motivo era presente al TTG di Rimini, la più importante fiera di turismo italiana tenutasi dal 12 al 14 ottobre 2017. E sapete

chi ha scelto di intervistare per avere un confronto sull’animazione attuale?

Il nostro Responsabile CreatoriDiSorrisi.net del settore turistico,

Francesco Paolo Verratti!

 

Intervista dal TTG di Rimini:

Paolo Ruffini: Noti anche tu differenze tra il nostro modo di fare animazione e quello di oggi”

Francesco Paolo: Io stesso ho fatto animazione tra gli anni ’90 e 2000 e posso dirti che hai ragione! Il mondo dell’animazione è completamente diverso da come ce lo ricordiamo noi, per tanti fattori.
Oggi è molto più semplice diventare animatori, prima era un ruolo che potevano avere in pochi, solo i migliori e coloro che si distinguevano potevano farlo. Oggi la richiesta è aumentata e la selettività durante la selezione per forza ridotta.

Paolo Ruffini: Quanto è più difficile oggi far ridere rispetto a 20 anni fa?

Francesco Paolo: Molto più difficile, su questo assolutamente.
La clientela è diversa da quella semplice, spensieratica e goliardica che ricordiamo noi.
Oggi gli ospiti sono molto più attenti; vivono delle vite molto stressanti, con ritmi frenetici, quindi in vacanza vogliono solo il top e sono sempre pronti alla critica e a far notare cosa non va e a scriverlo poi nei portali più famosi come trip advisor!

I nostri animatori CreatoriDiSorrisi.Net infatti seguono proprio un iter per riuscire ad entrare in empatia con le persone!

Paolo Ruffini: Quindi oggi non è solo questione di dote naturale, sarebbe il caso ci fosse una vera e propria formazione?

Francesco Paolo: Assolutamente si. Si parte sempre dalla stessa base, ovvero la passione di stare tra la gente, di far divertire e di sentirsi al centro dell’attenzione, seguita però da una formazione che non lasci nulla al caso. In CreatoriDiSorrisi.net abbiamo una vera e propria Academy che forma le persone da semplici improvvisati ad animatori capaci e professionali. Vuoi saperne di più? Clicca qui!

Questo non significa che sono dei robot, li lasciamo ovviamente liberi di essere come sono. E’ importante però dare le linee guida giuste,  riducendo così notevolmente il margine d’errore.

Paolo Ruffini: Ma c’è ancora lavoro? E ci sono ancora ragazzi che vogliono farlo?

Francesco Paolo: Il lavoro c’è, c’è eccome, sempre di più. Oramai, a differenza degli anni ’90 dove erano poche strutture a potersi permettere l’animazione, oggi è diventato un servizio da pacchetto base, che non può mancare in una vacanza!

La richiesta è davvero alta e i ragazzi che si propongono potrebbero essere molti di più se riuscissero a capire le opportunità e l’adrenalina che solo esperienza come quella di lavorare come animatore possono insegnare!

Paolo Ruffini: Partite ragazzi, fatevela tutti un’esperienza del genere perchè è unica e inimitabile!

 

Se vuoi diventare il futuro Ruffini, Fiorello o Mammucari
Oppurese  vuoi solo vivere un’esperienza che ti cambierà la vita

Contattaci al numero verde 800.146560 oppure visita il sito https://www.formazioneanimatori.it/  e inizia l’esperienza più bella della tua vita! 🙂

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments