Quali sono gli effetti negativi nell’avere un’equipe di animazione non esperta?

In questo appuntamento vi racconterò quali possono essere i rischi e le conseguenza nel non avere, nella propria equipe, animatori con una certa esperienza nel campo. Ma partiamo subito con il primo effetto!

  • Clienti che nel corso della loro vacanza non si divertono

Nel corso delle mie prime stagioni da Capo animatore mi ritrovavo dopo alcune settimane sempre nella stessa situazione: gli animatori alla loro prima esperienza erano stanchi e sfiniti, non riuscivano a reggere i ritmi, durante le loro giornate, più che animatori sembravano dei prigionieri di guerra.

Vedevo i loro volti stremati, non sorridevano, non erano energici e per far partire un’attività impiegavano le ore.

Il loro atteggiamento, non coinvolgeva e non divertiva gli ospiti, mettendo in grande difficoltà il lavoro di ogni singolo comparto. Ogni qualvolta mi assentavo nascevano i problemi e le lamentele degli ospiti non tardavano ad arrivare in direzione. Questo presupponeva costantemente la mia presenza attiva durante tutta la giornata, impedendomi di impiegare il mio tempo nell’organizzazione e di ricoprire a pieno il mio ruolo da responsabile.

Le stagioni in cui ero circondato soltanto da animatori inesperti furono le meno gratificanti e le più difficili da affrontare e portare al termine. Avere un’equipe composta da animatori esperti non solo può essere un valido supporto per il capo animatore ma anche per i ragazzi giovani e alle prime armi.

  • Non partecipano alle attività proposte e agli spettacoli serali.

Saprai molto bene che quando c’è poca partecipazione alle attività e agli spettacoli proposti da un’equipe di animazione le cause principali sono:

  1. Scarso contatto degli animatori durante la giornata;
  2. Poca Empatia, Incapacità o difficoltà di coinvolgere gli ospiti alle attività proposte;
  3. Scarsa Qualità degli spettacoli;
  4. Insicurezza e inesperienza degli animatori a stare sul palco;

Ciò oltre a determinare la scarsa partecipazione degli ospiti alle attività proposte e agli spettacoli, impedisce alla struttura di far incassare il bar; in questo caso il danno economico è doppio.

  • Incapacità di gestire al meglio le proprie energie

Nei primi anni da capo animatore sognavo di realizzare spettacoli, montare nuovi sketch e sorprendere il pubblico con format originali e coinvolgenti che potessero ricordare gli show televisivi. Tuttavia i miei sogni dovevano fare i conti con la realtà…

I miei animatori (tutti inesperti) durante le prove serali, quasi sempre, li trovavo addormentati dietro le quinte o sule sedie. Dopo i primi tentavi in cui invano mi arrabbiavo chiedendogli di rimanere svegli, decisi di arrendermi rinunciando definitivamente a ciò che avevo sempre desiderato, consapevole che quel sogno era soltanto il mio…

L’incapacità di gestire al meglio le proprie energie è senza dubbio uno dei limiti che più riscontriamo negli animatori giovani e inesperti, i quali ignorano quanto sia fondamentale nella prima parte della stagione sfruttare ogni momento di pausa per ricaricarsi evitando di chiacchierare con i propri colleghi fino a notte fonda o uscendo dalla struttura dopo una giornata intera di lavoro per rientrare all’alba. Questo è uno degli errori più comuni che tantissimi animatori inesperti commettono, mettendo in seria difficoltà il lavoro di un’intera organizzazione.

  • Animatori non professionali che trattano gli ospiti come amici…

In più di un’occasione nel corso delle stagioni, mi sono ritrovato in situazioni in cui gli ospiti venivano a conoscenza di fatti e/o considerazioni riservate che sarebbero dovute rimanere all’interno dell’equipe.

Come ad esempio quella volta in cui un ospite mi disse che non era dignitoso e umano far dormire un animatore poche ore a notte, oppure far alloggiare 4 animatori nella stessa camera.

Inoltre gli ospiti, spesso, venivano a conoscenza di relazioni di coppia tra animatori e animatori e staff…

Lasciami dire che l’animatore che si confida apertamente con l’ospite, lamentandosi, trattandolo da amico e che agisce inconsapevolmente senza preoccuparsi di dove si trova e di ciò che gli ospiti possano vedere e pensare, oltre a mettere in grossa difficoltà la sua equipe e l’azienda di animazione per la quale lavora, potrebbe arrecare numerosi danni alla struttura.

Per queste ed altre mille ragioni è indispensabile che i ragazzi inesperti siano collocati in equipe, con almeno il 60% di animatori esperti in modo da poter essere sostenuti e aiutati, evitando così di commettere errori che rischierebbero di danneggiare il lavoro di un’intera organizzazione.

Nel prossimo articolo, ti racconterò come questi ragazzi possono essere formati e valorizzati nel corso delle loro prime esperienze. In questo modo saranno in grado di tirare fuori a pieno il loro potenziale non rappresentando più un peso ma dimostrandosi delle validissime e preziosissime risorse per la propria Equipe.

Comments